Tanto tempo fa , sul monte Bardellone...


La casa in cui è nata mia madre, settantasette anni fa, esiste ancora. E' conosciuta come "la casa del sale",perché si trova sull'antica via salaria che  andava da Levanto all'appennino tosco-emiliano. E' stata ristrutturata dall'attuale proprietario, con molta cura ed attenzione, il che le ha permesso di conservare quasi intatto il suo aspetto originario e la sua atmosfera d'altri tempi.Da molti anni mia madre percorre con la memoria il cammino attraverso le sue stanze, le sue porte cigolanti, i sentieri del monte... ogni volta con lo stesso amore, ogni volta con nuove sfumature nel ricordo di chi era giovane con lei, di chi ha tanto amato, di chi non c'è più. Le date , specialmente quelle legate ai suoi nonni, si perdono un po' nei labirinti del tempo, ma il suo racconto è così vivo, così reali sono i gesti della vita quotidiana, le voci di chi passò davanti a quel portone, i suoni delle cose e degli animali... che a guardarla oggi, il vento che scompiglia gli alberi intorno e rotola lungo le sue pietre sembra quello di allora.E' proprio questa sensazione di vita che l'ha sempre circondata, anche quando sembrava che il mondo si fosse dimenticato di lei, questa impronta indelebile di piccola grande storia che è stata scritta sulle sue pietre,che mi spinge a tentare di ricostruire in modo visibile questo piccolo mondo lontano, semplice e pulito, attraversato dalla Storia e fissato per sempre nei ricordi di chi vi ha trovato accoglienza e pace.Spero che questo piccolo lavoro di collage possa servire a restituire voce ai ricordi e che chiunque vi si riconosca possa ritrovare un po' della felicità di quel tempo lontano.


1 commento:

Decoratore ha detto...

Bello, bello, bello!!!!